Vincenzo De Luca: “Salvini venditore di cocco”

“Una comitiva di sfaccendati, esponenti della politica politicante, in questi giorni è andata in giro per la Campania a fare un po’ di demagogia. Volevano persino fare un giro turistico in un ospedale. Come ha spiegato il direttore della struttura, gli ospedali sono luoghi di sofferenza e di cura, dove non si vanno a fare passeggiate elettorali. In un momento in cui, per via dell’emergenza COVID, in alcuni casi non è concesso nemmeno ai familiari di poter entrare in ospedale a far visita ai propri cari, occorre rispetto per i malati”. Così commenta il governatore uscente della Campania, Vincenzo De Luca, la visita del leader della Lega, Matteo Salvini, all’ospedale di Salerno “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”.

Pubblicità

Regionali Campania, De Luca “nessun imbarazzo” per il sostegno di De Mita, Mastella e Pomicino

Italia Viva appoggerà l’attuale governatore della Campania, Vincenzo De Luca, alle prossime elezioni regionali. La decisione è stata ufficializzata durante la conferenza stampa che si è tenuta alla presenza dello stesso De Luca, il quale ha apprezzato l’atteggiamento del coordinatore nazionale di Italia, Ettore Rosato, per non aver “mercanteggiato nulla”, in cambio del sostegno in Campania del partito di Matteo Renzi. «Chi farà parate della coalizione dovrà condividere il programma, un’idea della politica: fatta non di mercato, ma di dignità della politica. Se qualcuno immagina che il lavoro istituzionale in Campania possa essere fatto all’insegna del ricatto quotidiano o del mercanteggiare ha sbagliato indirizzo», ha sottolineato De Luca. 

Conferenza stampa Italia Viva

Il presidente della Campania sta lavorando in queste ore per formare una coalizione ampia, che dovrebbe comprendere anche Mastella, Pomicino e De Mita. «Dobbiamo aggregare un fronte in cui ci sia un’area moderata, un’area progressista, ma soprattutto una squadra di persone orientate alla concretezza nella soluzione dei problemi. Io sono interessato ad avere una colazione ampia, formata dalle grandi trazioni politiche del nostro Paese: quella riformista, quella del cattolicesimo democratico, senza alcun imbarazzo», ha precisato De Luca, rispondendo anche alle critiche mosse nei giorni scorsi dal leader della Lega, Matteo Salvini, a proposito della coalizione a sostegno del governatore uscente. 

Chiara anche la posizione del presidente della Campania in merito alle eventuali candidature personaggi legati ad alcuni ambienti: «Il nostro obbiettivo è preparare le liste entro il 20 luglio, chiedere un’autocertificazione a tutti i candidati e, se ce lo consentiranno, di sottoporle alla Dda ed all’Autorità Anticorruzione. Non vogliamo avere nessun problema. Una discriminante fondamentale per chi decide di collaborare con me sarà l’adesione alla lotta contro la camorra e i poteri criminali».

Regionali Campania, Tommaso Pellegrino (Italia Viva): “Stiamo lavorando per le elezioni regionali”

“Italia Viva correrà al fianco di De Luca nelle prossime elezioni regionali”, ad annunciarlo è stato il coordinatore del partito Ettore Rosato, durante l’incontro che si è tenuto ieri a Salerno per suggellare l’ingresso del consigliere comunale  Donato Pessolano  nel partito dall’ex premier Matteo Renzi.

“Mi rende orgoglioso il fatto che bravi amministratori territoriali decidano di condividere il nostro progetto di rilancio del Paese. Ci vuole impegno e coraggio, oggi più che mai”, ha detto Rosato rivolgendosi al consigliere salernitano entrato a far parte di Italia Viva.

Rosato ha parlato di tanti temi, comprese le difficoltà che sta attraversano il Paese a causa del coronavirus. Ma l’argomento più atteso ha riguardato le prossime elezioni regionali. Un appuntamento al quale, come hanno sottolineato i due coordinatori provinciali, Angelica Saggese e Tommaso Pellegrino, il partito sta già lavorando. In particolare, il presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, ha fatto sapere che “Italia Viva sta raccogliendo molte adesioni, anche di tanti amministratori e professionisti”.

Regionali Campania, Salvini: “Sono pronto a sfidare De Luca su temi veri”

Il leader della Lega, Matteo Salvini, stamattina da Napoli ha lanciato la sfida al governatore della Campania Vincenzo De Luca su rifiuti, lavoro e camorra: “Sono pronto a sfidarlo anche domani mattina, ma su temi veri e non sul colore dei miei occhiali”.

Sul nome del leader del centrodestra che alle prossime elezioni regionali affronterà De Luca, l’ex ministro ha precisato che saranno i campani a deciderlo: “Basta che sia diverso da De Luca. L’obiettivo alle elezioni regionali in Campania è vincere, senza vendere l’anima al diavolo”. Per Salvini la Lega è la vera novità: “Secondo i sondaggi di un istituto che non lavora per noi, in Campania la Lega è al 15 per cento, primo partito, Forza Italia al 14 e Fdi al 12, siamo intorno al 40 per cento”. Ma resta l’incognita del capo della coalizione. «Noi non imponiamo niente a nessuno, ma se c’è un candidato, anche civico, che mette d’accordo tutti va bene, purché incarni il cambiamento rispetto a De Luca». «Caldoro? È una buona persona», risponde Salvini alla domanda di un cronista. Sul nome del magistrato Catello Maresca come candidato alle prossime regionali in Campania dice: «Mi piace molto per quello che dice e quello che fa. Ciò non vuol dire che sia il candidato della Lega. Ci sono anche tanti imprenditori e uomini di giustizia che stimo».

A questo punto non resta che attendere il nome dello sfidante di De Luca. «Entro una settimana ci sarà una proposta comune. Se ci sono le condizioni il centrodestra correrà unito», ha sottolineato Salvini.

Regionali, nel centrodestra accordo ancora in alto mare. Lega e Forza Italia divise su Caldoro

Non c’è ancora l’accordo nel centrodestra per un candidato unitario alle prossime elezioni regionali della Campania. Nella giornata di mercoledì un nuovo incontro tra Matteo Salvini, Antonio Tajani e Giorgia Meloni si è concluso con un nulla di fatto. Persistono dunque le perplessità della Lega sulla candidatura di Stefano Caldoro, mentre invece da parte di Forza Italia c’è la consapevolezza che la mancata candidatura dello stesso Caldoro potrebbe avere un effetto dirompente per le fibrillazioni già esistenti nel partito in Campania. Intanto nelle prossime ore lo stesso Matteo Salvini è atteso a Napoli.

Salvini: De Luca si può battere

Il leader della Lega, Matteo Salvini, non teme il governatore De Luca. In una lunga intervista rilasciata al quotidiano Il Corriere del Mezzogiorno l’ex ministro dell’Interno ha detto che per battere De Luca “occorrono idee chiare”, ma anche “uomini di spessore che incarnino il cambiamento”. Un messaggio chiaro per l’attuale capo dell’opposizione in consiglio regionale Stefano Caldoro. Salvini è stato altrettanto chiaro anche sull’ipotesi della candidatura del magistrato che ha combattuto contro i clan dei Casalesi, Catello Maresca: “Maresca è un magistrato anti camorra di assoluto valore. Un servitore dello Stato che stimo e apprezzo per il lavoro a difesa della legalità e della sicurezza e per l’impegno nel sociale e nel volontariato”. Ma poi ha aggiunto: “Per la Campania serve un progetto di sviluppo e una visione”. Niente da fare, quindi, per Maresca. Il leader della Lega non si sbilancia neppure sull’ex rettore dell’Università di Salerno Aurelio Tommasetti: “Un altro nome di assoluto valore. Una persona preparata e seria, che si sta dando molto da fare e che sicuramente darà il suo contributo”. Ma che non sarà il leader della colazione di centro destra, a quanto pare. L’unica cosa certa, al momento, è che Salvini sarà in Campania il 5 giugno. Forse in quell’occasione si deciderà il nuovo leader che affronterà Vincenzo De Luca alle prossime elezioni regionali.

Il M5S accusa il Sindaco De Magistris: “Il consiglio comunale di Napoli non esiste più”

“Dobbiamo constatare che il Consiglio comunale di Napoli non esiste più”. Lo afferma il gruppo M5S del Consiglio Comunale di Napoli, ricordando come l’ultima convocazione risalente al 21 gennaio (per discutere dell’emergenza rifiuti) non ebbe luogo “a causa dell’assenza del sindaco De Magistris”. I consiglieri grillini Marta Matano e Matteo Brambilla, evidenziando inoltre che “il presidente del Consiglio, in una nota del 20 febbraio, ricordava che sono stati chiesti ben 20 Consigli su altrettanti temi, proposti sia dalla maggioranza che dall’opposizione, ma non sono stati mai discussi”. Anche alcune delibere, riguardanti lavori di somma urgenza, sarebbero prossime a decadere poiché non approvate entro 30 giorni dall’adozione in giunta. In stallo sarebbe anche la conferenza de capigruppo “convocata – affermano dal M5S – solo per discutere l’Informativa dell’amministrazione sull’Emergenza Coronavirus e non per discutere la calendarizzazione di tutti gli altri temi”. (FONTE: IL MATTINO)

Regionali Campania, Salvini “congela” la candidatura di Caldoro?

La Lega resta quantomeno tiepida sulle candidature di Stefano Caldoro in Campania e Raffaele Fitto in Puglia, che dovrebbero rappresentare la coalizione di centrodestra alle prossime Elezioni Regionali. È quanto trapela da fonti vicine al leader Matteo Salvini: nonostante gli accordi ormai chiusi con Forza Italia e Fratelli d’Italia, il timore sarebbe quello –anche in caso di vittoria- di rallentare troppo il tentativo della Lega di vincere anche al Sud, per trasformarsi in un vero partito Nazionale, e non più solo a trazione Settentrionale. Certamente la politica di “cannibalizzare” gli alleati di centrodestra da parte di Salvini ha subito uno stop, visto che negli ultimi mesi la popolarità di Giorgia Meloni e di Fratelli d’Italia è in crescita, e Forza Italia ha dato segnali di tenuta al Sud alle recenti elezioni in Calabria, con la vittoria di Jole Santelli. In ogni caso quella di “congelare” Caldoro ancora per qualche giorno potrebbe essere anche una mirata strategia per alzare la posta, in vista di prossimi appuntamenti elettorali importanti. (FONTE: IL MATTINO)

Antonio Iannone nuovo Commissario Regionale di Fratelli d’Italia in Campania: “Prepariamo lo sfratto a De Luca e al PD”

“Cercherò di profondere ogni sforzo affinché Fratelli d’Italia sia protagonista dello sfratto a De Luca e al PD in Campania: un fallimento completo per quello che riguarda il lavoro, la sanità, l’ambiente, i trasporti, l’agricoltura, il turismo, la spesa dei fondi comunitari”. Lo afferma Antonio Iannone, ringraziando Giorgia Meloni per la nomina a Commissario Regionale di Fratelli d’Italia in Campania. “È un grande onore –continua Iannone- ed una grande responsabilità che si aggiunge ai molteplici impegni che già ho quale Parlamentare. Non meno importanti saranno le Elezioni Comunali che riguarderanno tanti grandi comuni della regione. Costituiremo una squadra che gestirà al meglio questa fase elettorale, per cambiare veramente la Campania e fare grande il progetto politico dell’unica Destra, quella di Giorgia Meloni”.

Regionali, il neo-eletto Senatore Sandro Ruotolo: “Uniti si batte Salvini”

“Chi è il candidato che può battere la Destra è una decisione che viene dopo un confronto tra le forze politiche, sapendo che se si trova un nome che unisce si vince”. Lo afferma Sandro Ruotolo, senatore neoeletto nelle suppletive a Napoli, commentando l’avvio l’ipotesi di coalizione Pd-M5S per le elezioni regionali di maggio. “Come accaduto con me –ha detto Ruotolo- cerchiamo un accordo a un livello programmatico e il nome del candidato verrà dopo. L’importante è vincere contro il candidato di Salvini. Alle suppletive c’è stato un voto antifascista e antirazzista che ha detto a Salvini “stai lontano da Napolì”. Ora la stessa operazione si può fare in Campania per dire a Salvini “stai lontano dalla Regione”.