Vincenzo De Luca: “Si risana il fiume Sarno”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, continua a inaugurare opere e infrastrutture, le ultime riguardano il fiume Sarno, senza entrare nell’arena politica. 

“Il risanamento del bacino del fiume Sarno – precisa – è in atto ed è un intervento fondamentale per il completo raggiungimento del nostro obiettivo: rendere il mare della Campania balneabile dal Garigliano a Sapri”. 

De Luca conferma di voler fare della Campania «la regione più avanzata d’Italia sotto il profilo ambientale». A questo proposito, ricorda che sono stati appena stanziati 80 milioni di euro per il completamento delle reti fognarie e dei collettori dei Comuni di Gragnano, Angri, Ottaviano, Poggiomarino, Torre Annunziata, Pagani, Sarno, Striano, Boscotrecase, Casola, Lettere, Castel San Giorgio, Terzigno, San Marzano sul Sarno, S. Egidio Montalbino, Trecase, S. Maria La Carità, Corbara, Pimonte e per gli adeguamenti degli impianti di Nocera, Angri e Scafati. 

Covid, Salvini: “De Luca indegno, si occupi della salute dei campani”

Il leader della Lega Matteo Salvini replica alle dichiarazioni del governatore della Campania.”Invece di ridere dei morti, l’indegno De Luca si occupi della salute dei campani. La Campania è prima tra le regioni del Sud per crescita dei contagi e ultima in Italia per numero di tamponi”. 

In un post su Facebook poi aggiunge:  “Invece di occuparsi di smaltire 5 milioni di ecoballe e tonnellate di rifiuti tossici, invece di riaprire i troppi ospedali che lui e la sinistra hanno chiuso, il signor De Luca passa il suo tempo a darmi del razzista e a infangare i morti. Disgustoso”.

Regionali Campania, De Luca: “Faccio training autogeno per non rispondere a Salvini”

Il governatore Vincenzo De Luca in tour stamane nel Cilento per inaugurare alcune opere pubbliche finanziate dalla Regione Campania. Prima tappa a Palinuro per visitare un impianto di depurazione. Poi a Marina di Camerota per festeggiare la conclusione dei lavori di un altro impianto di depurazione.

De Luca parla anche di altri finanziamenti e di emergenza coronavirus. A questo proposito, riferendosi al leader della Lega Matteo Salvini, dice: “Ogni tanto viene da Milano qualche squinternato a fare un po’ di razzismo contro Napoli e la Campania“. Ma per il il governatore della Campania “la verità è che oggi i cittadini campani camminano a testa alta”. 

Prima di pranzo De Luca visita l’ospedale di Sapri. Parlando di sanità ricorda che la Campania riceve meno fondi rispetto ad altre regioni. Ma il governatore ironizza: “Ho deciso di fare training autogeno per non fare polemiche e non rispondere a nessuno, neppure a Salvini”.

Rifiuti, Caldoro: “De Luca è come Cetto La Qualunque, andrebbe cacciato a pedate”

La situazione delle ecoballe a Villa Literno (Caserta) è scandalosa. Su 71 piazzole ne hanno tolte solo sei, questo è il fallimento dell’amministrazione De Luca”. Lo ha detto il candidato del centrodestra alla guida della Regione Campania Stefano Caldoro, rispondendo alle domande dei cronisti a Caserta, dove ha presentato la sua candidatura.

Stefano Caldoro a Villa Literno

L’ex Governatore della Campania (2010-2015), ha ricordato “la visita di Renzi nel 2016 quando disse con De Luca che le ecoballe sarebbero state tolte in tre anni, e se ciò non veniva fatto, la gente li avrebbe dovuti cacciare a pedate. Ebbene, siamo nel 2019 e l’ecoballe sono ancora lì ma questa gente si ricandida; andrebbe invece cacciata a pedate”.

In merito ad un eventuale confronto pre elettorale, Caldoro ha sottolineato che “De Luca non ha mai voluto fare un confronto con me, la sua sedia era sempre vuota tranne una volta a Sky, lui quando parla da solo è bravo, perché è roba da operetta, tipo Cetto La Qualunque”. (ANSA).

Regionali Campania, centrodestra e M5S all’attacco. Vincenzo De Luca resta calmo

La candidata del M5S alla presidenza della Regione Campania, Valeria Ciarambino, in occasione dell’anniversario della strage di via D’Amelio, chiede che la politica in Campania faccia pulizia nelle liste: “La politica tutta in Campania faccia vivere le parole di Paolo Borsellino e faccia pulizia nelle proprie liste. Tutti i candidati alla Presidenza della Regione Campania firmino il Patto Liste pulite per restituire dignità alla politica e alle istituzioni della nostra terra”. Anche Stefano Caldoro ricorda la figura del magistrato simbolo della lotta alla mafia: “Paolo Borsellino è stato il Sud migliore. Ed è un esempio da seguire per tutti gli Italiani”. 

Il governatore uscente, invece, non entra nell’arena politica. De Luca parla di “sburocratizzazione”, di rifiuti e trasporti. Stamattina ha presentato con il consigliere regionale e presidente della IV commissione trasporti, Luca Cascone, il progetto per il collegamento Napoli-Afragola Alta Velocità. Ma senza fare alcun riferimento ai temi elettorali. Insomma, De Luca prende tempo, sapendo di avere un netto vantaggio sugli avversari.  

Vincenzo De Luca: “Il Pd non si è accorto dei nostri risultati”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, chiude l’assemblea programmatica del PD Napoli all’Ippodromo di Agnano con un obiettivo: riconquistare il capoluogo campano. “Noi abbiamo perduto il rispetto della gente – dice De Luca – perché quando per anni non proponi un’iniziativa politica e ti presenti come un partito tribale, non si può pretendere il rispetto della gente”. A proposito della sua esperienza regionale, De Luca ha sottolineato “l’abbandono” da parte del Pd:”In questi anni neppure un volantino è stato fatto per valorizzare le cose che sono state realizzate”. Il governatore ha evidenziato i risultati raggiunti in questi anni Campania, a cominciare dal risanamento del bilancio fino a quello della sanità, passando per il rilancio dei trasporti. “Ora dobbiamo realizzare un miracolo economico – ha concluso De Luca – per dare lavoro a intere generazioni”. 

Regionali Campania, Lucariello si candida e canta contro De Luca

Il rapper Lucariello, alias di Luca Caiazzo, si candida alle elezioni regionali col M5S e pubblica sulla sua pagina Facebook il video della nuova canzone contro il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. 

Oltre al video, il rapper scrive sui social: «Ora è finita, non ci fai più ridere! Vi canto 5 di anni di bugie e disastri che hanno mortificato la Campania. Sono stufo di lamentarmi, ho deciso di metterci il cuore la faccia. Siete con me??»

Regionali Campania, Valeria Ciarimbino (M5S) scende in strada per incontrare i commercianti

Valeria Ciarambino gira per le strade di Napoli per parlare con i commercianti. “Le attività da troppo tempo non hanno liquidità. Il turismo non riparte in Campania. Bisogna avviare subito i saldi per creare liquidità”, dice la candidata alla presidenza della Campania del Movimento 5 Stelle. Poi aggiunge: “Un altro tema fondamentale per sostenere le attività campane è la formazione: noi vogliamo renderla realmente efficace, non più solo in capo agli enti accreditati, ma facendola direttamente all’interno delle imprese, in modo da incrociare i bisogni di professionalità delle imprese con i profili che vengono formati”. Su questi temi Ciarambino ha sollecitato anche il vice ministro dell’Economia, Laura Castelli, la quale ha già dato la sua disponibilità a venire in Campania per incontrare le categorie e parlare di fiscalità di vantaggio. 

Mondragone, con l’arrivo di Salvini si infiamma il clima politico. Interviene anche Saviano

Il leader della Lega, Matteo Salvini, è atteso per oggi alle 18 a Mondragone. Prima incontrerà i cittadini e la stampa al gazebo della Lega in via Domiziana, nei pressi delle palazzine ex Cirio, abitate prevalentemente da bulgari di etnia Rom, dove è stato scoperto un focolaio di Covid-19. Poi si sposterà al “Lido Kursaal”, sul lungomare Camillo Federico. 

Non sarà sicuramente una giornata senza tensioni. La notizia dell’arrivo del segretario della Lega in Campania è stata commentata poco fa anche dallo scrittore Roberto Saviano: “Oggi pomeriggio Matteo Salvini sarà a Mondragone, mi aspettavo questo annuncio, attirato com’è, sempre, da situazioni in cui la sua presenza può solo peggiorare le cose e non migliorarle”.  L’autore di Gomorra accusa Salvini di “non aver fatto nulla da ministro per risolvere l’emergenza migranti e ora va lì a vomitare la sua bile su di loro”. 

Ma il principale bersaglio del “Capitano” della Lega non sarà sicuramente Saviano, bensì il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. “A Mondragone – dice Salvini – si è spento il lanciafiamme di De Luca”, riferendosi agli scontri dei giorni scorsi tra braccianti bulgari e abitanti del posto.

De Luca replica a Salvini: «Cafone, tre volte somaro»

È arrivata la replica di Vincenzo De Luca, al leader della Lega Matteo Salvini, che a Mattino 5 ha attaccato il governatore della Campania per gli assembramenti dei tifosi dopo la vittoria del Napoli sulla Juventus per la Coppa Italia. «Credo che il cafone politico abbia dimostrassero di essere davvero tre volte somaro. Primo: se uno organizza a Roma il 2 giugno una manifestazione in violazione di tutte le norme anti-assembramento insieme con la vispa Teresa (Giorgia Meloni, ndr) e non è un giovane tifoso, ma un esponente politico e segretario di partito, e se questo si permette pure di aprire bocca, allora questo esponente politico – attacca De Luca – ha la faccia come il suo fondoschiena, peraltro usurato. Il secondo motivo di ciucciaria, come direbbe Eduardo De Filippo, sta nel fatto che si fa un assembramento notturno e l’equino domanda al presidente della Regione:“Che dici?” – continua – E’ giusto il caso di ricordare a questo somaro geneticamente puro che l’obbligo di garantire il rispetto delle norme nazionali riguarda il ministero dell’Interno e il prefetto. Il presidente della Regione non c’entra niente. Infine, siamo di fronte davvero ad atti di volgare sciacallaggio. Se noi avessimo adottato lo stesso criterio di strumentalità, avremmo dovuto dire parole di fuoco nei confronti di altre realtà e di sistemi sanitari del Nord, dove si sono registrati morti a migliaia».

Poi De Luca esalta i risultati della Campania contro la pandemia: «Se fossimo stati sciacalli, sulla base di questi dati, avremmo scatenato una campagna di aggressione mediatica verso altre realtà del Paese. Ma noi, diversamente dal Neanderthal, siamo persone civili e ribadiamo la nostra solidarietà ai cittadini di altre parti d’Italia che hanno sofferto e che hanno affrontato tragedie inimmaginabili, guardando con spirito di coesione nazionale alle vicende dell’epidemia. A chi ha la memoria corta, però, ricordo che noi in Campania chiudevamo tutto, quando in altre parti d’Italia si continuava a ballare e a bere».

Infine, il governatore della Campania fa i complimenti alla squadra del Napoli e a Rino Gattuso: «Noi ci prendiamo anche questi momenti di goduria, diversamente da un esponente politico sovranista a cui è capitato una volta di avere, per una delle tante anomalie della storia, una donna stupenda al suo fianco (Elisa Isoardi, ndr), e lui invece passava le serate a mandare i tweet sui broccoletti e il radicchio. Noi siamo fatti diversamente, diciamo».