Regionali Campania, De Luca “nessun imbarazzo” per il sostegno di De Mita, Mastella e Pomicino

Italia Viva appoggerà l’attuale governatore della Campania, Vincenzo De Luca, alle prossime elezioni regionali. La decisione è stata ufficializzata durante la conferenza stampa che si è tenuta alla presenza dello stesso De Luca, il quale ha apprezzato l’atteggiamento del coordinatore nazionale di Italia, Ettore Rosato, per non aver “mercanteggiato nulla”, in cambio del sostegno in Campania del partito di Matteo Renzi. «Chi farà parate della coalizione dovrà condividere il programma, un’idea della politica: fatta non di mercato, ma di dignità della politica. Se qualcuno immagina che il lavoro istituzionale in Campania possa essere fatto all’insegna del ricatto quotidiano o del mercanteggiare ha sbagliato indirizzo», ha sottolineato De Luca. 

Conferenza stampa Italia Viva

Il presidente della Campania sta lavorando in queste ore per formare una coalizione ampia, che dovrebbe comprendere anche Mastella, Pomicino e De Mita. «Dobbiamo aggregare un fronte in cui ci sia un’area moderata, un’area progressista, ma soprattutto una squadra di persone orientate alla concretezza nella soluzione dei problemi. Io sono interessato ad avere una colazione ampia, formata dalle grandi trazioni politiche del nostro Paese: quella riformista, quella del cattolicesimo democratico, senza alcun imbarazzo», ha precisato De Luca, rispondendo anche alle critiche mosse nei giorni scorsi dal leader della Lega, Matteo Salvini, a proposito della coalizione a sostegno del governatore uscente. 

Chiara anche la posizione del presidente della Campania in merito alle eventuali candidature personaggi legati ad alcuni ambienti: «Il nostro obbiettivo è preparare le liste entro il 20 luglio, chiedere un’autocertificazione a tutti i candidati e, se ce lo consentiranno, di sottoporle alla Dda ed all’Autorità Anticorruzione. Non vogliamo avere nessun problema. Una discriminante fondamentale per chi decide di collaborare con me sarà l’adesione alla lotta contro la camorra e i poteri criminali».

Regionali Campania, Tommaso Pellegrino (Italia Viva): “Stiamo lavorando per le elezioni regionali”

“Italia Viva correrà al fianco di De Luca nelle prossime elezioni regionali”, ad annunciarlo è stato il coordinatore del partito Ettore Rosato, durante l’incontro che si è tenuto ieri a Salerno per suggellare l’ingresso del consigliere comunale  Donato Pessolano  nel partito dall’ex premier Matteo Renzi.

“Mi rende orgoglioso il fatto che bravi amministratori territoriali decidano di condividere il nostro progetto di rilancio del Paese. Ci vuole impegno e coraggio, oggi più che mai”, ha detto Rosato rivolgendosi al consigliere salernitano entrato a far parte di Italia Viva.

Rosato ha parlato di tanti temi, comprese le difficoltà che sta attraversano il Paese a causa del coronavirus. Ma l’argomento più atteso ha riguardato le prossime elezioni regionali. Un appuntamento al quale, come hanno sottolineato i due coordinatori provinciali, Angelica Saggese e Tommaso Pellegrino, il partito sta già lavorando. In particolare, il presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, ha fatto sapere che “Italia Viva sta raccogliendo molte adesioni, anche di tanti amministratori e professionisti”.

Regionali 2020 Campania, M5S e centrosinistra disertano la riunione del Pd regionale

Il Movimento 5 Stelle resta fermo sul nome di Sergio Costa alla presidenza della Regione Campania, tanto da aver disertato ieri il tavolo organizzato dal Partito democratico regionale per definire una strategia comune in vista delle prossime elezioni campane. Anche altre forze in campo, come Sinistra Italiana, Italia Viva e DemA, sarebbe pronte a convergere sul Ministro dell’Ambiente. 

La settimana dovrebbe essere decisiva per la trattativa tra Pd e M5S. Resta da sciogliere il nodo “De Luca”. L’attuale governatore della Campania, infatti, non sembrerebbe affatto disponibile a fare un passo indietro. 

Intanto, la trattativa a livello nazionale tra il reggente del M5S Vito Crimi e il vicesegretario dem Andrea Orlando va avanti. Ma da Napoli i penstellati fanno sapere di non voler cedere su De Luca. L’attuale capogruppo in Consiglio regionale Valeria Ciarambino ha precisato che la loro scelta “è ben diversa da quella di chi oggi impone nomi”.