Regionali Campania, centrodestra e M5S all’attacco. Vincenzo De Luca resta calmo

La candidata del M5S alla presidenza della Regione Campania, Valeria Ciarambino, in occasione dell’anniversario della strage di via D’Amelio, chiede che la politica in Campania faccia pulizia nelle liste: “La politica tutta in Campania faccia vivere le parole di Paolo Borsellino e faccia pulizia nelle proprie liste. Tutti i candidati alla Presidenza della Regione Campania firmino il Patto Liste pulite per restituire dignità alla politica e alle istituzioni della nostra terra”. Anche Stefano Caldoro ricorda la figura del magistrato simbolo della lotta alla mafia: “Paolo Borsellino è stato il Sud migliore. Ed è un esempio da seguire per tutti gli Italiani”. 

Il governatore uscente, invece, non entra nell’arena politica. De Luca parla di “sburocratizzazione”, di rifiuti e trasporti. Stamattina ha presentato con il consigliere regionale e presidente della IV commissione trasporti, Luca Cascone, il progetto per il collegamento Napoli-Afragola Alta Velocità. Ma senza fare alcun riferimento ai temi elettorali. Insomma, De Luca prende tempo, sapendo di avere un netto vantaggio sugli avversari.  

Regionali Campania, Valeria Ciarambino a Salerno per presentare la sua squadra: “Sogno una provincia di Salerno de-deluchizzata”

Valeria Ciarambino, candidato Cinque Stelle alla presidenza della Regione,

presenta a Salerno i candidati alle elezioni regionali della lista M5S, alla presenza anche del sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo. “Io mi auguro che un giorno si possa scrivere un cartello ‘provincia di Salerno de-deluchizzata’, perché di miracoli non ne abbiamo visti su questi territori, al di là della narrazione che se ne fa”, dice Ciarambino all’inizio del suo intervento.  

La candidata del Movimento 5 Stelle attacca soprattutto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca: “In un anno la provincia di Salerno perde 3mila abitanti, la maggior parte giovani. Nel 2018 l’Istat ci dice che l’occupazione è diminuita di 3mila unità, soltanto un giovane su sei sotto i 30 anni è impiegato, ha un lavoro. Non mi sembra che ci sia stato nessun miracolo”.

La pentastellata non risparmia neppure il candidato alla presidenza della Campania del centrodestra: “Caldoro non si è accorto del lockdown, perché sta da cinque anni in lockdown. Il centrodestra è completamente devastato, deteriorato». 

Regionali Campania, Lucariello si candida e canta contro De Luca

Il rapper Lucariello, alias di Luca Caiazzo, si candida alle elezioni regionali col M5S e pubblica sulla sua pagina Facebook il video della nuova canzone contro il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. 

Oltre al video, il rapper scrive sui social: «Ora è finita, non ci fai più ridere! Vi canto 5 di anni di bugie e disastri che hanno mortificato la Campania. Sono stufo di lamentarmi, ho deciso di metterci il cuore la faccia. Siete con me??»

Regionali Campania, Sinistra italiana favorevole a un tavolo programmatico regionale

Sinistra italiana accoglie positivamente la proposta di avviare un tavolo programmatico regionale e ritiene che sia giusto individuare il perimetro dello stesso nelle forze che compongono la maggioranza di governo.

Al tavolo, però, avverte il partito guidato da Nicola Fratoianni, occorre invitare, oltre al M5Stelle, anche DemA, il movimento di Luigi De Magistris che ha contribuito all’elezione di Sandro Ruotolo lo scorso 23 febbraio. 

“Il tavolo di confronto può essere utile se non si praticano esclusioni e se non vi sono soluzioni predeterminate da anteporre alla costruzione di una coalizione larga ed inclusiva. Occorre innanzitutto dotarsi di un metodo che renda possibile un confronto inclusivo allo scopo di costruire una proposta credibile. Soltanto all’esito di questo percorso – dichiarano gli esponenti di Sinistra Italiana – riteniamo possa individuarsi la figura in grado di operare una sintesi efficace. Occorre dunque che tutti  mettano da parte chiusure e arroccamenti per muoversi senza steccati alla costruzione di un’alleanza larga n grado di battere la destra. A queste condizioni Sinistra italiana è pronta a fare la sua parte”.

M5S, Votazioni Regionarie Campania del 20/02/2020: ecco i risultati

M5S, ecco i risultati delle Votazioni Regionarie Campania del 20/02/2020:

Avellino: Carmen Bochicchio, Vincenzo Ciampi, Maura Sarno, Generoso Testa

Benevento: Marianna Farese, Carmine, Molinaro

Caserta: Salvatore Aversano*, Alessandra Bove, Antonio Carbisiero, Benedetta Costanzo, Pasquale Guerriero, Assunta Nardelli*, Eduardo Siciliano, Vincenzo Viglione

Napoli: Anita Amato*, Maria Carmina Biglietto*, Luca Caiazzo*, Alessandro Cannavacciuolo, Gennaro Luca Capriello*, Dario Carotenuto, Valeria Ciarambino*, Luigi Cirillo, Antonio Crasta, Teresa De Giulio, Emanuela Ferrante, Marco Ferruzzi*, Rosario Lotito, Tommaso Malerba, Giuliano Manzo, Bianca Mazzarino, Orfeo Mazzella, Iolanda Meglio, Maria Muscara, Isabella Palomba, Antonio Yoseph Pennacchio, Giovanni Rea*, Gennaro Saiello, Mario Stefanelli, Antonio Tagliaferro*, Enrico Tammaro*, Angelo Zanfardino

Salerno: Carmela Bufano*, Michele Cammarano, Tiziana Crusco, Enrico Farina, Pasquale Milite, Cosimo Panico, Fabio Paolucci, Alessandra Petrosino, Francesco Virtuoso*

Con l’asterisco sono indicati i candidati presidenti

Il Ministro Sergio Costa sulla sua candidatura: “Serve un patto, dobbiamo fare il bene dei Campani e non dei partiti”

“Ringrazio Valeria Ciarambino, candidata naturale e più accreditata, che ha proposto il mio nome. Ringrazio lei come tutto il movimento e anche i molti ambienti, non solo politici ma anche della società civile, che hanno fatto endorsement, in pubblico e privato, nei miei confronti”. Lo afferma il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che intervistato dal quotidiano “Il Mattino” parla per la prima volta dell’investitura a candidato Governatore della Campania. Interrogato sulla possibilità di trovare un accordo con il PD, Costa precisa: “Io sono per il dialogo e per una sintesi. E se noi vogliamo costruire un laboratorio si deve parlare anzitutto di programmi e di soluzioni per i cittadini, e non di appartenenza politica: sono un servitore dello Stato e devo preoccuparmi del benessere del cittadino, di quali progetti voglio mettere in campo su sanità e scuola, ad esempio. Tutte cose che non appartengono solo al movimento ma alla cittadinanza tutta”. Per Costa dunque “Serve un patto in cui ci confrontiamo tutti assieme, in nome dei valori e delle cose da fare per il bene dei campani e non per i partiti”. Sulla ricandidatura di Vincenzo De Luca Costa glissa: “È necessario sedersi ad un tavolo e trovare una sintesi, il nome è solamente una derivazione di questo percorso”. (FONTE: IL MATTINO)

Regionali Campania, De Luca: “Dialoghiamo con quelli che hanno rispetto del nostro lavoro”

La proposta avanzata dal Movimento 5 Stelle di candidare in Campania il ministro dell’Ambiente Sergio Costa alle elezioni regionali che si terranno in primavera lascia indifferente l’attuale governatore della Campania Vincenzo De Luca: “Io sono concentrato sui problemi concreti che riguardano la vita delle persone, delle famiglie e delle imprese. Tutto il resto è aria fritta”. Allo stesso tempo, però, De Luca non chiude al dialogo con i pentastellati: “ Dialoghiamo e siamo pronti a farlo con tutti quelli che hanno rispetto del nostro lavoro”.

Campania, Sergio Costa: “A disposizione della mia terra”

“Ringrazio Valeria Ciarambino che è la candidata presidente naturale del M5S, per l’attestato di stima. Da uomo dello Stato sono sempre a disposizione della mia terra. Credo che il cambiamento passi per un più ampio coinvolgimento politico. Vedremo se ci saranno le condizioni”. Così twitta il ministro dell’Ambiente Sergio Costa in merito alle prossime elezioni in Campania.

Campania: Fico, bene candidatura Costa

ANSA) -“Per dare un’opportunità alla Campania è necessario un progetto comune e condiviso, da costruire insieme. Condivido l’appello di Valeria rivolto a tutte le persone di buona volontà che vogliono attivarsi per realizzare un progetto comune, con al centro una figura come quella di Sergio Costa che lavora da anni per la tutela dell’ambiente, della salute e della legalità. Una persona che può parlare a tutti coloro che hanno a cuore il futuro dei cittadini campani”. Lo scrive su Fb il presidente della Camera Roberto Fico.

Regionali Campania, M5S, Ciarambino lancia Sergio Costa

La capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle in Campania Valeria Ciarambino lancia la candidatura del ministro Costa per le regionali della prossima primavera: “Con umiltà sento di dire che c’è una persona più capace di me di parlare a tutti. Questa persona per me è Sergio Costa oggi ministro dell’Ambiente, un uomo dello Stato, che da generale dei carabinieri ha combattuto contro chi ha avvelenato l’ambiente”.

Nel corso del massaggio pubblicato oggi sul suo profilo Facbook, Ciarambino ha già annunciato la sua ricandidatura al Consiglio regionale: “Se Sergio Costa dovesse essere il nostro candidato presidente, lo sosterrò e sarò al suo fianco, ancor più convinta che così riusciremo finalmente a dare risposte ai cittadini”.