Buccino, Valeria Ciarambino: “Un piano scellerato di rifiuti da 113mila tonnellate” (video)

Valeria Ciarambino a Buccino

La candidata alla presidenza della Campania, Valeria Ciarambino, fa visita all’area regionale protetta, la riserva naturale Foce Sele – Tanagro. “Qui, secondo i piani di De Luca, sorgerà un mega impianto di rifiuti da 113mila tonnellate. Peraltro in prossimità di un fiume, affluente del Sele, rischiando di inquinare tutta la piana del Sele. Un piano scellerato – dice la pentastellata – che non tiene conto delle straordinarie opportunità di questa terra”. Ciarambino propone un’alternativa: “Quando saremo al governo della Regione in questa provincia realizzeremo la Food Valley della Campania, un sito di eccellenze agroalimentari collegato a tutta la filiera produttiva dell’agroalimentare. Questa è la nostra idea di futuro. Dove De Luca vuole portare la monnezza noi porteremo sviluppo sostenibile e bellezza”.

Regionali Campania, centrodestra e M5S all’attacco. Vincenzo De Luca resta calmo

La candidata del M5S alla presidenza della Regione Campania, Valeria Ciarambino, in occasione dell’anniversario della strage di via D’Amelio, chiede che la politica in Campania faccia pulizia nelle liste: “La politica tutta in Campania faccia vivere le parole di Paolo Borsellino e faccia pulizia nelle proprie liste. Tutti i candidati alla Presidenza della Regione Campania firmino il Patto Liste pulite per restituire dignità alla politica e alle istituzioni della nostra terra”. Anche Stefano Caldoro ricorda la figura del magistrato simbolo della lotta alla mafia: “Paolo Borsellino è stato il Sud migliore. Ed è un esempio da seguire per tutti gli Italiani”. 

Il governatore uscente, invece, non entra nell’arena politica. De Luca parla di “sburocratizzazione”, di rifiuti e trasporti. Stamattina ha presentato con il consigliere regionale e presidente della IV commissione trasporti, Luca Cascone, il progetto per il collegamento Napoli-Afragola Alta Velocità. Ma senza fare alcun riferimento ai temi elettorali. Insomma, De Luca prende tempo, sapendo di avere un netto vantaggio sugli avversari.  

Regionali Campania, Valeria Ciarambino a Salerno per presentare la sua squadra: “Sogno una provincia di Salerno de-deluchizzata”

Valeria Ciarambino, candidato Cinque Stelle alla presidenza della Regione,

presenta a Salerno i candidati alle elezioni regionali della lista M5S, alla presenza anche del sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo. “Io mi auguro che un giorno si possa scrivere un cartello ‘provincia di Salerno de-deluchizzata’, perché di miracoli non ne abbiamo visti su questi territori, al di là della narrazione che se ne fa”, dice Ciarambino all’inizio del suo intervento.  

La candidata del Movimento 5 Stelle attacca soprattutto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca: “In un anno la provincia di Salerno perde 3mila abitanti, la maggior parte giovani. Nel 2018 l’Istat ci dice che l’occupazione è diminuita di 3mila unità, soltanto un giovane su sei sotto i 30 anni è impiegato, ha un lavoro. Non mi sembra che ci sia stato nessun miracolo”.

La pentastellata non risparmia neppure il candidato alla presidenza della Campania del centrodestra: “Caldoro non si è accorto del lockdown, perché sta da cinque anni in lockdown. Il centrodestra è completamente devastato, deteriorato». 

Regionali Campania, Lucariello si candida e canta contro De Luca

Il rapper Lucariello, alias di Luca Caiazzo, si candida alle elezioni regionali col M5S e pubblica sulla sua pagina Facebook il video della nuova canzone contro il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. 

Oltre al video, il rapper scrive sui social: «Ora è finita, non ci fai più ridere! Vi canto 5 di anni di bugie e disastri che hanno mortificato la Campania. Sono stufo di lamentarmi, ho deciso di metterci il cuore la faccia. Siete con me??»

Regionali Campania, Valeria Ciarimbino (M5S) scende in strada per incontrare i commercianti

Valeria Ciarambino gira per le strade di Napoli per parlare con i commercianti. “Le attività da troppo tempo non hanno liquidità. Il turismo non riparte in Campania. Bisogna avviare subito i saldi per creare liquidità”, dice la candidata alla presidenza della Campania del Movimento 5 Stelle. Poi aggiunge: “Un altro tema fondamentale per sostenere le attività campane è la formazione: noi vogliamo renderla realmente efficace, non più solo in capo agli enti accreditati, ma facendola direttamente all’interno delle imprese, in modo da incrociare i bisogni di professionalità delle imprese con i profili che vengono formati”. Su questi temi Ciarambino ha sollecitato anche il vice ministro dell’Economia, Laura Castelli, la quale ha già dato la sua disponibilità a venire in Campania per incontrare le categorie e parlare di fiscalità di vantaggio. 

Regionali Campania, Valeria Ciarambino sarà nuovamente la candidata pentastellata alla presidenza della Regione Campania

Valeria Ciarambino sarà la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania. Lo hanno deciso gli iscritti alla piattaforma Rousseau residenti in Campania. La votazione si è conclusa alle 12 di oggi. Sono state espresse complessivamente 3.347 preferenze da parte degli iscritti che hanno partecipato alle “regionarie”.

L‘attuale capogruppo 5 Stelle in consiglio regionale, Valeria Ciarambino, ha ottenuto oltre 2.406 voti (71,9%). Al secondo posto si è piazzato, invece, Marco Ferruzzi con 547 voti (16,3%). Ultimo Giovanni Rea con 394 voti (11,8%). L’esito della votazione certificata dal Notaio che ne ha garantito la regolarità.

Regionali Campania, gli iscritti a Rousseau scelgono i candidati

A partire da oggi e fino alle 12 di domani, gli iscritti M5s alla piattaforma Rousseau e residenti in Campania potranno scegliere il candidato del Movimento alla presidenza per le prossime elezioni regionali.

Torna a correre per la presidenza della Campania l’attuale capogruppo consiliare 5 Stelle, Valeria Ciarambino, che dovrà vedersela con Marco Ferruzzi e Giovanni Rea.

Regionali 2020 Campania, M5S e centrosinistra disertano la riunione del Pd regionale

Il Movimento 5 Stelle resta fermo sul nome di Sergio Costa alla presidenza della Regione Campania, tanto da aver disertato ieri il tavolo organizzato dal Partito democratico regionale per definire una strategia comune in vista delle prossime elezioni campane. Anche altre forze in campo, come Sinistra Italiana, Italia Viva e DemA, sarebbe pronte a convergere sul Ministro dell’Ambiente. 

La settimana dovrebbe essere decisiva per la trattativa tra Pd e M5S. Resta da sciogliere il nodo “De Luca”. L’attuale governatore della Campania, infatti, non sembrerebbe affatto disponibile a fare un passo indietro. 

Intanto, la trattativa a livello nazionale tra il reggente del M5S Vito Crimi e il vicesegretario dem Andrea Orlando va avanti. Ma da Napoli i penstellati fanno sapere di non voler cedere su De Luca. L’attuale capogruppo in Consiglio regionale Valeria Ciarambino ha precisato che la loro scelta “è ben diversa da quella di chi oggi impone nomi”.

M5S, Votazioni Regionarie Campania del 20/02/2020: ecco i risultati

M5S, ecco i risultati delle Votazioni Regionarie Campania del 20/02/2020:

Avellino: Carmen Bochicchio, Vincenzo Ciampi, Maura Sarno, Generoso Testa

Benevento: Marianna Farese, Carmine, Molinaro

Caserta: Salvatore Aversano*, Alessandra Bove, Antonio Carbisiero, Benedetta Costanzo, Pasquale Guerriero, Assunta Nardelli*, Eduardo Siciliano, Vincenzo Viglione

Napoli: Anita Amato*, Maria Carmina Biglietto*, Luca Caiazzo*, Alessandro Cannavacciuolo, Gennaro Luca Capriello*, Dario Carotenuto, Valeria Ciarambino*, Luigi Cirillo, Antonio Crasta, Teresa De Giulio, Emanuela Ferrante, Marco Ferruzzi*, Rosario Lotito, Tommaso Malerba, Giuliano Manzo, Bianca Mazzarino, Orfeo Mazzella, Iolanda Meglio, Maria Muscara, Isabella Palomba, Antonio Yoseph Pennacchio, Giovanni Rea*, Gennaro Saiello, Mario Stefanelli, Antonio Tagliaferro*, Enrico Tammaro*, Angelo Zanfardino

Salerno: Carmela Bufano*, Michele Cammarano, Tiziana Crusco, Enrico Farina, Pasquale Milite, Cosimo Panico, Fabio Paolucci, Alessandra Petrosino, Francesco Virtuoso*

Con l’asterisco sono indicati i candidati presidenti

Il Ministro Sergio Costa sulla sua candidatura: “Serve un patto, dobbiamo fare il bene dei Campani e non dei partiti”

“Ringrazio Valeria Ciarambino, candidata naturale e più accreditata, che ha proposto il mio nome. Ringrazio lei come tutto il movimento e anche i molti ambienti, non solo politici ma anche della società civile, che hanno fatto endorsement, in pubblico e privato, nei miei confronti”. Lo afferma il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che intervistato dal quotidiano “Il Mattino” parla per la prima volta dell’investitura a candidato Governatore della Campania. Interrogato sulla possibilità di trovare un accordo con il PD, Costa precisa: “Io sono per il dialogo e per una sintesi. E se noi vogliamo costruire un laboratorio si deve parlare anzitutto di programmi e di soluzioni per i cittadini, e non di appartenenza politica: sono un servitore dello Stato e devo preoccuparmi del benessere del cittadino, di quali progetti voglio mettere in campo su sanità e scuola, ad esempio. Tutte cose che non appartengono solo al movimento ma alla cittadinanza tutta”. Per Costa dunque “Serve un patto in cui ci confrontiamo tutti assieme, in nome dei valori e delle cose da fare per il bene dei campani e non per i partiti”. Sulla ricandidatura di Vincenzo De Luca Costa glissa: “È necessario sedersi ad un tavolo e trovare una sintesi, il nome è solamente una derivazione di questo percorso”. (FONTE: IL MATTINO)